rai 3 e l’antisemitismo

Oggetto: rai 3
Data: martedì 1 marzo 2005 14.26
L'ANTISEMITISMO DI RAI TRE
da Giorgio Goldoni
Tutti conoscono la spartizione fra le diverse forze politiche dei canali RAI.
Questo fatto deprecabile, diametralmente opposto a quello che una volta si chiamava giornalismo, garantisce al pubblico Italiano non un equilibrato e imparziale mezzo per conoscere la realtà, le notizie come veramente sono, ma un continuo flusso di propaganda .
Il contribuente Italiano deve sovvenzionare e pagare profumatamente un servizio che fa da cassa di risonanza a programmi in cui terzi raccontano delle menzogne, senza che si dia alla controparte l'opportunità di rispondere, senza che si rettifichi la bugia trasmessa, dopo che è stata rivelata come tale.
 
RAI 3 è un canale che trasmette quasi senza tregua propaganda antisemita mascherata come propaganda anti Israeliana.
Rai 3 da via a programmi in cui si raccontano menzogne spaventose su Israele, presentate come "documentari" o "interviste" a terzi.
L'esercito Israeliano è presentato come uno che massacra a sangue freddo i ragazzi palestinesi, e di conseguenza l'obbrobrio ricade su tutti gli "ebrei" in generale.
Criticare Israele non è antisemitismo, ma selezionare solo Israele come unico colpevole di quanto succede nel Medio Oriente  è antisemitismo e il non affermarlo categoricamente è quantomeno disonesto.
Vediamo un esempio recente:
Il 31/01/ 2005, il TG3 ha trasmesso come dati di  fatto, delle false accuse da parte palestinese,cioè che i soldati israeliani avevano sparato ed ucciso una bambina palestinese in una scuola a Rafah e ferito un'altra.L'1.2 gli stessi palestinesi hanno arrestato un arabo palestinese per la stessa uccisione, confermando la versione israeliana, ma non c'è stata nessuna controinformazione da parte di RAI 3.
 
 

rai 3 e l’antisemitismoultima modifica: 2005-03-01T14:29:46+01:00da giorgiogoldoni
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento