non c’è da fidarsi

Oggetto: non c'è da fidarsi
Data: domenica 6 marzo 2005 18.13
DOPPIEZZA ABITUALE
da Giorgio Goldoni
Chi è il martire destinato al paradiso islamico, dove settanta vergini vogliose  lo attendono? E' lui, Abdullah Badran, il kamikaze terrorista che si è fatto saltare davanti alla discoteca di Tel Aviv. L'esecrazione palestinese come al solito è solo -in inglese – per l'export. Sul mercato domestic lui è un "sahid" coerente con i dettami della costituzione palestinese , che dichiara per es. all' art. 12: "completare la liberazione della Palestina, e sradicare il potere economico, politico, militare e culturale sionista", e all'art. 22 " opporsi a qualsiasi soluzione politica che sia offerta come alternativa alla demolizione della occupazione sionista".

non c’è da fidarsiultima modifica: 2005-03-10T14:52:31+01:00da giorgiogoldoni
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento