l’inghilterra di tony blair

Data: martedì 3 maggio 2005 10.04
L'INGHILTERRA DI TONY BLAIR
da Giorgio Goldoni
Qualunque sia il risultato delle prossime elezioni politiche in Gran Bretagna, esse restano come esempio del declino antidemocratico di un paese che scivola sempre più verso un consapevole autoannientamento. Le sue elites intellettuali si sono trasformate in bigotti di estrema sinistra al servizio di quegli estremisti islamici che altro non vogliono se non la distruzione dela stessa Gran Bretagna.
L'antisemitismo pervade prepotentemente i media e l'ambiente accademico, al punto che l'associazione dei professori universitari inglesi ha votato una risoluzione per boicottare ogni rapporto con le università israeliane.
Politici laboristi di estrema sinistra come Oona King e George Galloway , che avevano paragonato Israele alla Germania nazista e i Palestinesi agli ebrei del ghetto di Varsavia, sperando così di accattivarsi le simpatie e i voti degli islamici britannici,  sono stati essi stessi attaccati fisicamente da estremisti islamici mentre facevano propaganda elettorale .

l’inghilterra di tony blairultima modifica: 2005-05-07T13:39:16+02:00da giorgiogoldoni
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento