diritto d’asilo

Oggetto: diritto di asilo
Data: giovedì 1 settembre 2005 9.43
DIRITTO D'ASILO E NON "DOVERE D'ASILO"
da Giorgio Goldoni
Il richiedente deve essere sottoposto ad un interrogatorio dove si utilizza la sua lingua materna, con l'ausilio di un connazionale, e si chiedono notizie varie per accertare la sua sincerità .
Appurare la sua vera provenienza è fondamentale, perchè la maggior parte dei paesi mediorientali e africani non sono classificabili, secondo l'ONU, come dittature che calpestano i diritti dei cittadini, e perciò cade l'alibi della persecuzione.
L'ambasciata o il consolato  , tramite collaboratori locali, si accertano che il richiedente non abbia pendenze con la giustizia per delitti comuni e perciò stia semplicemente cercando di sfuggire alle patrie galere.
Impossibile? Irrealizzabile? Ciò è quanto fanno giornalmente le efficienti autorità elvetiche: mandiamo i nostri funzionari a studiare in Svizzera.

diritto d’asiloultima modifica: 2005-09-03T17:51:46+02:00da giorgiogoldoni
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento