ci sono vignette e vignette

Da: "giorgio goldoni" <goyim@tin.it>
A: <clsabelli@tin.it>
A PROPOSITO DI VIGNETTE
da Giorgio Goldoni
In Turchia sta riscuotendo successo "La vallata dei lupi", il  più costoso film  prodotto di recente dalla locale cinematografia, dove vediamo i soldati USA trasformati in killer di bambini in Iraq , a cui fa da contrappeso il solito medico ebreo che li squarta e  ne vende gli organi a cliniche di lusso.
Su un sito islamico del Benelux vediamo invece Anna Frank a letto con Hitler.
Spulciando i quotidiani arabi dagli Emirati all'Egitto possiamo trovare vignette di pura ispirazione nazista, dove l'ebreo più buono è quello che si beve il sangue dei suoi avversari; e quando l'ispirazione manca cosa c'è di meglio che copiare letteralmente le vecchie vignette naziste del terzo Reich?
Mentre i giornali inglesi e americani si sono affrettati ad affermare che mai pubblicheranno le incriminate vignette danesi, il New York Times trova normale recensire positivamente una commedia di Broadway dove Gesù è trasformato in un gay che fa sesso con Giuda.

ci sono vignette e vignetteultima modifica: 2006-02-12T15:13:31+01:00da giorgiogoldoni
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento