precari e disoccupati

Data: mercoledì 15 marzo 2006 16.59
PRECARI E DISOCCUPATI
da Giorgio Goldoni
Gli italiani hanno, come al solito, la memoria corta. In tempi lontani era difficile trovare un posto di lavoro , data la rigidità del sistema che disincentivava spesso  imprenditori anche con le migliori intenzioni. Inoltre la dissocupazione femminile era la norma, non una eccezione, in un mercato del lavoro che non dava loro spazio.
Chi rimpiange il tempo che fu e vede il precariato come fenomeno negativo probabiblmente fa parte di quella numerosa schiera di raccomandati che ha trovato lavoro più  per raccomandazioni e  meriti politici che per reale valore.
Ho monitorato il mercato del lavoro per anni e non ho mai visto per esempio chiari bandi di assunzione da enti tipo Rai, o da importanti catene editoriali. Ciò spiega anche il basso livello qualitativo del prodotto culturale italiano.

precari e disoccupatiultima modifica: 2006-03-15T17:02:22+01:00da giorgiogoldoni
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “precari e disoccupati

  1. Finalmente un dibattito democratico come in tutti i paesi, dove i due candidati hanno potuto parlare e confrontarsi senza barzellette e senza soprapporre le voci, visto che in precedenza valeva la regola di chi urla di più.
    Forse sarà stata una po noiosa per alcuni ma la politica “dovrebbe” essere una cosa seria e non Zelig.
    + contenuti e meno tricche ballacche!….. …Voto 8 (democrazia ritrovata)
    Riguardo i due contendenti, Berlusconi parte favorito e all’ inizio trasmissione sembra aver una marcia in più sfruttando il suo carisma, ma alla distanza crolla miseramente e dal mio punto di vista, inaspettatament e.
    Continua a ripete che l’avversarsio ” stavolgimento pure della realtà”; critica la tassa IRAP introdotta dal centro sinistra, ma quando Prodi gli dice che quella tassa ne ha sostituite sette il premier va in crisi: prima dice che è una tasSa che la comunità europea ha definito illegittima (vero), ma poi dici che dovrà toglierla e ripristinare altre tasse!!! Ahahahahahah Ma allora cosa fa cambia il nome delle tasse e ripristina le sette precedenti che il centro sinistra aveva tolto! Una contraddizione unica! Se la giudicava male ha avuto 5 anni per toglierla, poteva farlo no?
    Grande Prodi quando gli ha notare che mentre parla Berlusconi ancora un po da la colpa a Garibaldi e gli dice che è da 5 anni al governo, che le opere pubbliche non si progettano ma si finanzianziano soprattutto, che le leggi a persona ha fatto presto a farle, ma le altre leggi che servivono non le ha fatte per mancanza di tempo dice lui. Continua Prodi dicendo che è assurdo fare scegliere a un ragazzo di 13 anni il suo futuro con la nuova riforma Moratti è così: si distrugge la scuola tecnica, e i ragazzi a 13 anni devono gia decidere il loro fututo.
    Berlusconi ha conf uso l’Iraq con Iran, sbagliava i verbi continuamente, dice “sulla riforma Moratti tanto critic…mmm apprezzata”.
    Purtroppo Berlusconi che è stato così soffocato dalla par condicio dopo la serata, visto che le sue tv sono assolutamente libere e non controllate da lui come dice, ha avuto oltre 30 minuti di intervista senza contradditorio al telefono con italia 1 dove i suoi dipendenti gli facevano delle domande! Immaginatevi che domande cattive che gli facevano è!! Immaginate! Violazione totale della par condicio ma sapete lui ha risposto così:mi avete cercato e io da persona educata ho risposto. Quelli di studio aperto lo hanno cercato! Che strano è!!!!!!! VERGOGN

Lascia un commento