stampa britannica

Oggetto: stampa britannica
Data: giovedì 23 marzo 2006 10.44
OH  BLOGGISTI DI CORTISSIMA MEMORIA
da Giorgio Goldoni
Quando mai la stampa britannica è stata tenera con il nostro invidiato ( e temuto) paese? Ci siamo dimenticati le affermazioni su "Prodi, il peggiore commissario europeo" e altre meraviglie del genere?
Rivolgetevi a Tana de Zulueta per ulteriori dettagli, andatevi a rileggere le sue cronache romane del bel tempo che fu.

stampa britannicaultima modifica: 2006-03-23T17:46:08+01:00da giorgiogoldoni
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “stampa britannica

  1. perchè non voterò ne prodi ne centrosinistra, nel loro programm è previsto 1° per gli stranieri:il diritto di elettorato amministrativo, attivo e passivo, il diritto di voto a livello locale e di parlamento europeo agli stranieri dotati di regolare permesso di soggiorno di lunga durata, riconoscere pienamente i diritti pensionistici dei migranti: traduco mettere a disposizione l’istituto del voto a chi non giura fedeltà alla costituzione italiana non mi stà bene, come non mi stà bene dargielo semplicemente perchè loro se ne fregano del voto, non lo reclamano come diritto: 2° per gli animali :adegfuati meccanismi di tutela dei diritti degli animali come essere senzienti: traduco essere parificato ad un animale non mi garba, e questi non sono tempi per queste sciocchezze: 3° la vacanza :come diritto sociale: diritto già largamente previsto nella carta costituzionale con tempi e modalità stabilite, non mi piacciono gli iombroglioni, questo per stare al programma dell’unione, ora veniamo allo statista prodi, prodi ai vertici i.r.i., quanti “errori” quante svendite contrabbandate da grandi affari, come dimenticare la storia dell’alfa romeo? quando ancora non era fiat, la voleva la ford, che offriva se non erro, la bellezza di quattro miliardi di lire, in contanti, più 10.000, leggasi diecimila miliardi di lire sottoforma di investimenti per i successivi 4 anni, per rilevare una azienda che negli ultimi anni non aveva mai visto un bilancio in attivo e che bruciava migliaia di miliardi pubblici elariti dallo stato all’azienda capitanata da prodi, eppure l’alfa romeo fini alla fiat, che in cambio si impegnò a pagare molo meno, e non in contanti ma a rate, motiv? chiedetelo a prodi, e ancora la tenuta di maccarese, 3500 ettari alle porte di roma, con fattorie, stalle, cantine, colture pregiate, riserva naturale del wwf, e pure dotata di un castello del 1300, beh era dell’i.r.i. capitanata da romano prodi, venduta ha fruttato allo stato ben pochi soldi, la svendita cirio, me la ricordo, non da meno vi ricordo che prodi appartiene a quella allegra combriccola che individuò la prigione di aldo moro tramite una seduta spiritica, questo è perchè sappiate che politico è prodi, è un fantasma politico, romano prodi è l’espressione dei poteri forti bancari europei che fà il rappresentante politico in italia, non voterò il centrosinistra perchè il suo schieramento politico annovera tra le sue fila partiti che sostengono le coopertative, che lotre ad godere i privilegi di cospicue agevolazioni fiscali fanno un uso smodato di contratti a tempo indetrminato, leggasi lavoro precario, perchè la maggoir parte dei lavori che offrono è o interinale o parziale, perchè quello che non mi va bene oltre che l’accumulo di milioni di euro grazie al gochetto delle plusvalenze, perchè oltre a questo le cooperative non potrebbero comprare le assicurazioni, leggasi unipol, perchè non dovrebbero tentare le scalate alle banche, costituzionalme nte, le cooperative non possono farlo. by braccobaldo

Lascia un commento