la donna e l’islam

Data: mercoledì 5 luglio 2006 16.04
LA DONNA E L'ISLAM
da Giorgio Goldoni
L'esercito israeliano ha colpito (fu un  errore, fu la provvidenza?) l'università islamica di Gaza, il centro ideologico di Hamas dove le studentesse vivono segregate e imparano ad amare la propria segregazione, in una Guantanamo psicologica  dove il fondamentalismo plasma la gioventù palestinese, e la libertà e la democrazia sono concetti astrusi.
Hamas insegna loro ad intraprendere una vita di totale sottomissione all'uomo, fratello, padre, marito, senza diritti di sorta.
E' vergognoso che in Italia, in nome di un malinteso multiculturalismo, nessuno cerchi di fare nulla per modificare la status della donna mussulmana che vive nel nostro paese e che in linea di principio vive assoggettata in modo identico.Ci basta l'immagine della riscatta tunisina Afef, per sentirci a posto con la coscienza. Che fine hanno fatto le "vecchie" femministe un tempo così presenti e vocianti sui diritti della donna?
In Francia c'è una associazione che permette alle donne mussulmane di lottare per il proprio riscatto (vedi al sito:"www.niputesnisoumises.com").

la donna e l’islamultima modifica: 2006-07-06T10:50:01+02:00da giorgiogoldoni
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “la donna e l’islam

  1. seondo me il problema va discusso a priori, il problema è che quelle donne devono avere la possibilità di scegliere cosa essere, se noi le obbligassimo a non essere quello che vogliono essere sarebbe come passare da una cattività all’altra…
    un po’ come le prostitute o i “puttani”, se vogliono farlo, liberissimi… soloche devono poter scegliere e non essere forzati in nessun modo.
    saluti
    luca

Lascia un commento